STANDOUT

I MILLE 2004 → 2024

Una spedizione lunga vent’anni.

I MILLE nasce dal desiderio di creare un’organizzazione diversa da tutte le altre, immaginando in grande. Nel 2004 quando siamo partiti, un po’ come dei bambini che non vedono l’ora di crescere, volevamo già essere grandi. Per questo motivo abbiamo scelto un nome altisonante con un chiaro richiamo alla spedizione del 1861, i mille, un’impresa eroica guidata dal desiderio e dall’immaginazione.
Ora, dopo vent’anni, siamo cresciuti ma in fondo siamo ancora dei bambini. Perché guardiamo il mondo sempre con la voglia di crescere, con curiosità e tanta voglia di imparare cose nuove. Non esiste una ricetta definita per fare un’impresa che funzioni, in grado di creare valore e durare nel tempo. Ogni storia è diversa perché si compone dei tanti avvenimenti che si stratificano nel corso degli anni. Forse l’unica cosa che conta per provare ad emergere è avere il coraggio di cambiare, mettendo in discussione i propri dogmi, aprendosi al confronto, abbracciando le sfide con tutti i rischi che conducono a notti insonni e a mattine piene di idee. La nostra spedizione dura da vent’anni, la nostra meta è il viaggio.
Paolo Pascolo 
Founder & CEO

01.
THINK AHEAD

Per essere rilevante un’organizzazione deve comprendere e intercettare quello che accade nel mondo. Per questo ogni nostro nuovo progetto comincia dallo studio degli scenari, delle tensioni collettive, dei fenomeni culturali. Qui trovate una raccolta delle tendenze più significative che segnano il presente, e determineranno il futuro
delle persone e delle organizzazioni.

Deep Dive
Perché scavare in profondità sarà l’unico modo per emergere.

Cover_Una-stanza-da-condividere

La maieutica del branding
Come un’organizzazione può conoscere sé stessa 

Start Small, Think Big
Come accelerare verso un nuovo futuro

Pietro Spagnolo
Cover_Truthful-intelligence

Giocare a rugby
Perché essere unici è più importante di essere i migliori

Cover_Rischiare-e-sicuro

Rischiare è sicuro
Per emergere abbiamo bisogno di una nuova cultura del rischio

Cristina Rimoldi
Cover_Trova-del-differenze

Costruire mondi
Come liberare la pubblicità dalla sua sindrome di Stoccolma

Daniele Bazzano

02.
MOVE FORWARD

Non sono solo le idee, o i prodotti, o i servizi a distinguere un’organizzazione. Ciò che la rende unica spesso sono
i comportamenti, il suo modo di stare al mondo. Qui trovate alcune riflessioni su come sta cambiando, o dovrebbe cambiare, il modo di fare le cose negli ambienti di lavoro. Perché le organizzazioni rilevanti, in futuro, saranno quelle che riusciranno a rispondere ai bisogni delle persone.

Insostituibile
Come restare umani in un mondo di macchine

Cover_What-if…

Truthful intelligence
Creare con coraggio, cambiare con efficacia

Riprendiamoci la mente
L’attenzione rubata e la ricerca del flow

Antonio Langella
Cover_Leggi-qui

Gestire la creatività
Curare la crescita dei team creativi aiuta le organizzazioni a distinguersi

Te lo dico in faccia
La cultura del feedback è il fluido vitale delle organizzazioni di successo

Paola Maneo
Cover_Quello-che-le-AI-non-ci-dicono

Una stanza da condividere
Abbattere il gender gap per creare organizzazioni rilevanti

Assunta Stifano
Cover_La-maglieutica-del-branding

Elogio dell’imperfezione
Essere autentici, nonostante tutto

Andrea Lofrano
Cover_Costruire-mondi

Distruggere per costruire
Sarà la capacità di cambiare a renderci rilevanti

Marco Angelini

INTERLUDE

Stand out. Già, stand out. È un brief maledettamente complicato. Nasconde sia le insidie del tema con argomento a piacere, sia il concreto rischio di oscillare tra il banale e il borioso, senza arrivare al dunque e senza valere il tempo del lettore che, lecitamente, si potrebbe porre la fatidica domanda: e quindi?
Lorenzo Cagnato
Partner, Chief Operating Officer  

03.
CRAFT DIFFERENT

Arriva un momento in cui tutta la ricerca che facciamo,
lo studio, l’analisi, la cultura, le strategie, si concentrano
in un punto soltanto: il prodotto o il servizio, ciò con cui
le persone interagiscono. Qui trovate alcuni pensieri sul modo in cui noi usiamo le nostre conoscenze e la nostra creatività per dare forma al punto d’incontro tra le persone e le organizzazioni. E cambiare il futuro di entrambe.
Cover_Elogio-dellimperfezione

Trova le differenze
Un esperimento sull’arte di distinguersi

Regola e caso
I processi generativi e l’anima del design

Visual Alphabet
Se non hai un alfabeto visuale come puoi costruire messaggi che arrivino al tuo pubblico?

Graziano Losa
Cover_Gestire-la-creativita

Quello che le AI non dicono
Le intelligenze artificiali ci renderanno più umani?

Cover_Giocare-a-rugby

LEGGI QUI!
Perché in futuro gridare non servirà a distinguerci

Marta Nava
Cover_Distruggere-per-costruire

What if...
Il racconto come strumento strategico

Paolo Gervasi

OUTRO

Nei suoi 20 anni di vita, I MILLE ha sempre trovato il proprio modo di stare nel mondo ed è sempre riuscita a costruire una proposta di valore rilevante, tanto per i suoi clienti, quanto per le persone che ci lavorano o ci hanno lavorato.

Come abbiamo fatto?
Matteo Roversi
Partner, General Manager 
Inspire + Transform +Inspire + Transform +Inspire + Transform +
Let's work together
There’s no such thing as an impossible project.
Hit us up and let’s get to work.

©2004–23 Imille Srl Società Benefit

Viale Francesco Restelli 1, 20124 Milano
VAT: IT04198690960
SDI: W7YVJK9

Our network
Back to top Arrow
View